In questo post vorrei riflettere sulla ricerca del target per il proprio settore di business in quanto ultimamente ho notato un incremento delle attività online ma assolutamente fuori focus rispetto al proprio target; nondimeno società e agenzie web incapaci di sfruttare la rete come mezzo trainante (…il che è un po’ una contraddizione, mostrando quindi la poca serietà di quest’ultime).

A livello di marketing e di promozione online il target deve essere il punto centrale e primario da individuare al fine di ottenere dei risultati strategici evidenti e consistenti; il primo passo è quindi quello di valutare una serie di punti indispensabili a chiarire il quadro della situazione (non in ordine di importanza):

Locazione geografica

Il web è bello perchè ti permette di arrivare ovunque, dove il cartellone sul provinciale o la brochures cartacea non arriva. Non limitarti quindi a indicizzare e posizionare il tuo sito internet per “trafilati metallici Monza” ma pensa sempre in grande, perlomeno a tutta la penisola italiana. Per mettere in pratica poi una localizzazione in lingua straniera si useranno altre tecniche (per esempio un dominio piu pertinente).

Parole chiave

Le parole chiave che pensi siano usate dal tuo target in realtà non lo sono; sei troppo focalizzato sul tuo business per pensare come i tuoi potenziali clienti. L’errore principale è quindi quello di eseguire un lavoro di ottimizzazione su termini assolutamente inutili. Strumenti avanzati di web analytics e una attenzione maggiore ai dati (last results e long tail) possono permetterti di trovare ciò di cui hai realmente bisogno.

Interesse

Chiediti se il tuo target è interessato ai tuoi prodotti o al tuo servizio. Qualsiasi sia la tua risposta cerca di migliorare la comunicazione per ognuno dei servizi ma sopratutto di eliminare quelli che non vengono cercati e che è inutile proporre. Cerca di rimanere concentrato solo sui servizi realmente utili e non di sparare nel mucchio sperando di colpire qualcuno che passa di li per caso.

Segmentazione

Devi capire che il tuo target non è tutto uguale anche se pensi che lo sia. Ogni tipologia di target ha le sue regole, le sue convinzioni e sopratutto il suo modo di cercare in rete. Il fatto poi di individuare poche tipologie di target, così come moltissime, non deve spaventare ma farci riflettere su quello che realmente stiamo proponendo e aggiustare la comunicazione di conseguenza.

Strumenti

Oggi gli strumenti per promuoversi online sono diventati molteplici, non solo il sito web. Questo non ha aggiunto solo maggiori possibilità (sarebbe bello) ma ha aggiunto anche maggiore difficoltà nel veicolare il proprio messaggio al target di riferimento associato allo strumento usato. Serve quindi fermarsi a riflettere su chi siano i fruitori di questi strumenti e come rivolgersi a loro con il linguaggio a cui sono abituati.

Costo

Credi veramente che offrire i tuoi servizi/prodotti ad un costo ridotto ti permetta di trovare più clienti? Ultimamente sto vedendo una battaglia al ribasso per alcuni tipi di servizi, sopratutto sul web, che portano inevitabilmente a due conseguenze spiacevoli: abbassare la percezione del valore del proprio prodotto e rivolgersi ad un target di basso profilo.
Entrambi i casi denotano, nel tempo, una collocazione specifica nel proprio mercato che punta ad un certo tipo di target che cerca lo sconto, la promozione, l’affare del secolo. Vorreste avere un cliente simile? Personalmente ritengo che sia meglio avere un cliente che capisce quanto vale il lavoro svolto e riesce a darne un valore monetario corretto; sarà lui stesso ad investire nuovamente su di noi, l’altro invece si rivolgerà altrove cercando ancora il prezzo minore. A breve ne parlerò in un post dedicato.

There are currently no comments.