Oggi vogliamo sfatare il mito del non rinnovo dei domini web e la loro effettiva scadenza.

Molti pensano che i domini scadono una volta che assumo lo stato di “expired” cioè quando non si paga il rinnovo al proprio hosting. Questo non è corretto in quanto il dominio, per 40 giorni, assume quello che viene chiamato “stato di grazia” (grace period) in cui non sono più attivi i servizi ma il proprietario può ancora pagare il normale prezzo annuo.

Dopo i suddetti 40 giorni lo stato del dominio passa invece al “periodo di redenzione” (redemption period) in cui le informazioni del proprietario spariscono dalle interrogazioni “whois“. Se il proprietario volesse riattivare il dominio sarà necessario versare una tariffa e procedere inoltre al pagamento dell’hosting per una normale registrazione (tale tariffa si aggira intorno ai 100€ indicativi).

Dopo il periodo di redenzione, se non riattivato, lo stato del dominio passa a “bloccato” (locked) e viene messo in eliminazione. Questa fase dura 5 giorni e nelle ultime ore di tale periodo il nome del dominio verrà ufficialmente escluso dal database ICANN e reso disponibile per un nuovo acquisto.

Detto questo si capisce quanto l’intero processo di eliminazione di un dominio web è formato da 75 giorni dopo la data di scadenza del proprio canone annuo.

There are currently no comments.