Immaginiamo per una attimo che Google non fosse mai stato inventato e con lui anche tutti gli altri i motori di ricerca (Yahoo, Bing, etc).

Immaginiamo per una attimo che le pratiche SEO di ottimizzazione sui motori di ricerca siano quindi tutte inutili.

A questo punto poniamoci una domanda : quali altre fonti di traffico si possono utilizzare per promuovere il proprio sito web?

Analizziamo dunque gli strumenti che il web, oggi, ci mette a disposizione per promuovere attivamente e passivamente il nostro sito web senza bisogno dei motori di ricerca.

  • Validazione sociale : Sistemi di rating, reviews e commenti sono i primi strumenti che possono permettere di scatenare l’attenzione e la popolarità su un determinato argomento o settore;
  • Social networks : Pagine fan ben strutturate, posting di contenuti validi ed interessanti, tweet e retweet permettono di creare intorno a sé interesse e buzz con discrezione e professionalità;
  • Social news e Aggregatori : Strumenti che fino a qualche anno fa dava buoni frutti ma che oggi è forse più controproducente in quanto può attirare vistatori poco interessati, da valutare;
  • Blog aziendale : Piattaforma ovviamente da valutare riguardo alla propria nicchia di mercato e il tipo di target ma sicuramente potente ed efficace quando usato per creare contenuti validi e ben condivisibili;
  • Social bookmarking : Sembrerà strano ma i social bookmarking con funzionamento “random” permettono di raggiungere potenziali clienti anche se in minima parte potenziali; dipende dal tipo di prodotto/servizio che si vuole pubblicizzare ma ne vale la pena;
  • Video streaming : Ponendo attenzione a non usare questa pratica esclusivamente come mezzo pubblicitario, la diffusione di video (magari in ambito virale) permette ottimi risultati e accresce la visibilità in modo consistente;
  • Disponibilità Feed : Uno strumento di fidelizzazione potentissimo perché permette di avvertire il visitatore della presenza di nuovi aggiornamenti;
  • Email dirette e Newsletter : Strumento potentissimo, se usato nella maniera corretta e non invasiva, per accrescere la fidelizzazione del proprio cliente ed utile per invio di promozioni, aggiornamenti oppure articoli privati a pagamentoi;
  • Commenti a blog di settore e Post nei Forum : Strumento per accrescere la visibilità nel proprio settore e tecnicamente valido anche per i back link provenienti dal blog stesso (applicare il concetto di “no follow = non commento” è sicuramente non del tutto giustificato)
  • Altre tipologie di sorgenti di traffico : Oggigiorno esistono infiniti strumenti per generare traffico verso il proprio sito web, alcune semplici ed immediate altre complesse e spesso poco redditizie (in termini di visibilità). Ricordiamoci che ogni strumento può essere usato solo dopo averne valutato attentamente le possibilità, un uso indiscriminato molto spesso è controproducente (per esempio l’aumento del bounce rate generato da visitatori non interessati).

Esistono società o agenzie web che, incuranti dei danni e degli sprechi che generano, non sanno minimamente distingue la differenza tra visibilità e posizionamento sui motori. Per loro significa sostanzialmente la stessa cosa … e solo quella.
La visibilità è quella che si conquista giorno dopo giorno su ogni aspetto che può riguardare l’advertising del proprio sito web attraverso molteplici strumenti, il posizionamento è quello che si conquista giorno per giorno sui motori di ricerca.
La prima è una pratica professionale completa e ben strutturata che può dare enormi frutti se realizzata con perizia ed intelligenza, la seconda è solo una pratica commerciale furba che oggi può essere cavalcata ma domani potrebbe essere stravolta.

Io scelgo la professionalità, e voi?

There are currently no comments.