Il titolo del post purtroppo è una realtà senza via di scampo. vediamo in dettaglio quali sono le regole, come vengono applicate e come seguirle.

Il regolamento

Se ti sei registrato a Facebook ed alla richiesta di inserire nome e cognome hai messo il nome della tua attività sei in piena violazione delle normative di Facebook, come riportato nella “Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità“, articolo 4, comma 4 e comma 10:

4. Non utilizzare il proprio diario personale per ottenere profitti commerciali

10. Se l’utente seleziona un nome utente o un identificatore analogo per il proprio account o Pagina, Facebook si riserva il diritto di rimuoverlo o reclamarlo, qualora lo ritenga appropriato (ad esempio, se il proprietario di un marchio si lamenta del fatto che un nome utente non è in relazione diretta con il nome reale dell’utente).

Come vedi il regolamento di Facebook parla chiaro: non puoi usare un profilo personale per pubblicizzare la tua attività (con nome e marchio in bella vista) e soprattutto se viene a scoprirlo si riserva la facoltà di eliminartelo senza avviso,

L’eliminazione

C’è da chiedersi quindi come può Facebook sapere che stai usando un profilo personale a scopo pubblicitario per tua azienda (…e lo stai facendo, ammettilo!).
In realtà la questione è più facile del previsto in quanto stiamo parlando di un network ben formato e molto usato.

– Il numero di amici

Un profilo personale con 3000, 4000 oppure 4999 (che è il limite massimo di amicizie richiedibili) è molto più soggetto a controlli rispetto a un profilo personale che giustamente ha 200 amici. 

– Segnalazione e Blocco

Ogni utente di Facebook può segnalare (e quindi scatenerare il blocco) del tuo profilo in ogni momento, attraverso una semplice procedura accessibile dal menu presente in ogni profilo. Come vedi dall’immagine qui sotto è possibile segnalare un profilo personale perchè “Rappresenta una azienda o una organizzazione”. Non sta a me dirti quanto il titolare dell’azienda concorrente, i suoi dipendenti e i loro amici si divertano a segnalare chi gli va scomodo (ma penso che anche tu lo possa immaginare).

La resa dei conti

Detto questo potresti obiettare “Ma ho 3500 amici, ho faticato mesi e mesi per averne un buon numero, non posso cancellare il mio profilo!”.

La risposta che mi verrebbe da dirti è:
“Si, ti arrangi, dovevi pensarci prima!”

Ma invece la risposta che ti darò è:
“Si, ti arrangi, dovevi pensarci prima!!!” (con qualche punto esclamativo in più).

E tu? Lo stai usando nel modo corretto il tuo profilo personale?

PS: E’ chiaramente una provocazione, c’è un modo per poter trasformare profili personali in pagine fan utili al proprio business, ma non è questo il post in cui ne parleremo (se hai fretta, invece, clicca qui)

There are currently no comments.