Purtroppo esiste ancora un retaggio del passato: “Il sito web è solo per società, aziende o esercizi commerciali”.

Con questo post vorrei poter sfatare il mito che un sito internet può, e deve, essere realizzato solo da chi ha fatturati da capogiro oppure solo da esercizi commerciali che possono permetterselo.
Niente di falso ed, anzi, il sito web oggi deve diventare (purtroppo la mentalità dice ancora l’opposto) uno strumento grazie al quale è possibile parlare di se stessi, della proprie capacità ma anche delle esperienze lavorative, degli interessi e delle aspettative. 

In pieno stile Personal Branding quindi tutto deve partire necessariamente dal nome e dal cognome, usato senza paura e senza timore alcuno. Il dominio quindi dovrà chiamarsi www.nomecognome.it (o qualcosa di simile).
Chi ci sta cercando deve trovarci per quello che siamo e non per quello che vogliamo essere: il nome proprio non cambia, la professione potrebbe invece farlo.
A tal proposito avremo quindi a disposizione anche degli indirizzi internet ben formati, per esempio [email protected] i quali rendono la nostra persona ancora più professionale.

Una volta stabilita la propria “casa sul web” serve costruire l’impronta grafica da darle e i contenuti da visualizzare.
Questo è il momento buono per sbizzarrire la propria fantasia e le proprie doti comunicative. E’ un lavoro importante, quasi maniacale, e se ci si trova davanti a dubbi ed incertezze si rende necessario affidarsi a dei professionisti che, conoscendoci e studiando la nostra figura, sapranno consigliarci al meglio su come costruire la trasposizione in bit della nostra personalità.

Ma quali contenuti inserire nel nostro sito web personale?
Domanda che spesso mi viene posta e che fa arrendere, ancor prima di cominciare, molti professionisti che nel bene o nel male non sanno “cosa scrivere di loro stessi”.
A questa domanda rispondo che il primo passo da fare è leggere il proprio curriculum (tutti ne hanno uno, vero?) ed inviduare le area interessanti mettendole in risalto.
Ma il sito web personale non è solo un curriculum vitae sul web ma è un luogo in cui inserire tutto ciò che parla di noi, quindi le proprie passioni, i propri scatti fotografici, le proprie collaborazioni, i propri impegni sociali, tutto.

Deve essere inoltre costruito come un “punto di partenza” utile a far dirigere i visitatori verso account sui social networks (linkedin, twitter, flikr, etc) oppure verso altri siti (azienda dove si lavora, partners, amici, etc).

Ma quale è l’utilità di un sito personale?
Questa è un’altra domanda che spesso sorge a chi incontra per la prima volta il Personal Branding sul web.
Tutti noi abbiamo bisogno di farci conoscere, sia per lavorare ma anche per fare networking per il futuro. Oggi potremmo avere un lavoro ma domani, purtroppo, potremmo perderlo di punto in bianco.
Avere uno strumento che permette di farci conoscere, di farci trovare e di creare relazioni con altri professionisti o aziende e sicuramente un passo vincente rispetto a chi lo ritiene una perdita di tempo.

Sei un consulente?
Sei un avvocato o un notaio?
Sei un commercialista?
Sei un ingegnere?
Sei un libero professionista?

E’ giunto il momento di far vedere al web chi sei e cosa sai fare.
Costruirai una figura ancora più professionale e troverai nuove opportunità di condivisione e di lavoro. Ed ovviamente non credere di spendere un fortuna…i costi sono cotenuti.

Il mio sito personale lo trovate su www.danieleferla.it

There are currently no comments.