Diciamoci la verità, l’Italia delle PMI (piccola media impresa) non è ancora pronta.

Non è ancora pronta al web, figuriamoci al web fatto bene.

A conferma di tutto questo nascono servizi come La mia Impresa Online di Pagine Gialle, 1&1 My Website e la miriade di servizi satellite che offrono, a pochissimo prezzo, un sito web fatto e finito.
Non voglio soffermarmi su questi servizi in quanto molti prima di me hanno scritto a riguardo (anche parole durissime, dettate dalla rabbia, che non condivido), ma voglio soffermarmi sul perchè questi servizi nascono: semplicemente perchè rispondono alla domanda.

L'immagine ho il solo scopo di presentare i siti web come affettati al kg
L’immagine ho il solo scopo di presentare i siti web come affettati al kg

La media delle PMI italiane è così strutturata:

  1. Non sa bene come sia un sito web
  2. Non sa perchè può essergli utile a livello di immagine
  3. Non sa perchè può essergli utile a livello di business
  4. E’ consapevole che deve averlo perchè tutti ce l’hanno
  5. Non ha gusto estetico
  6. Non ha soldi da investire, in niente

Ecco quindi che quei servizi a poco prezzo fatti con templates preconfezionati vanno incontro a tutte queste esigenze, con una logica di mercato che non fa un piega.

A questo punto però dobbiamo chiederci cosa dovrebbe fare un professionista web o una web agency per vendere il suo servizio alla PMI italiana?
Rispondiamo, alla luce dei punti precedenti:

  1. Spiegare cosa è un sito web
  2. Convincere il cliente che gli sarà utile a livello di immagine
  3. Convincere il cliente che gli sarà utile a livello di business
  4. Creargli un sito “diverso dagli altri” perchè ormai tutti ce l’hanno
  5. Insegnare ed educare al bello e al gusto estetico
  6. Realizzare il sito a basso prezzo

La vera difficoltà, come vedete, sta nel convincere il cliente del prodotto/servizio che gli stiamo vendendo (i primi 5 punti dei 6 elencati).
Quando si entra dal macellaio il titolare non deve convincere la signora che la carne gli farà bene e che gli serve in cucina, la massaia già lo sa, deve solo acquistare (magari a minor prezzo possibile, ma anche no visto che sa che la qualità si paga)
Quando si entra in una agenzia immobiliare l’agente non deve convincere la giovane coppia che una casa è un tetto sicuro sotto cui abitare o che è un investimento per il futuro, lo sanno già.

La Piccola Media Impresa italiana non lo sa.
Volete convincerla voi?

Ah…una volta che siete riusciti a convincerla, il vostro prezzo sarà comunque troppo alto (punto 6).

 

There are currently no comments.