Qualche giorno fa, in concomitanza con il periodo di Saldi post-natalizio, la mia bacheca personale di Facebook è stata letteralmente invasa (non trovo altro termine) da una serie infinita di messaggi provenienti da un unico “amico” di Facebook che ci teneva molto a dire che nel suo negozio erano iniziati i saldi (al 50%). Qui sotto vi lascio una schermata della situazione che si è venuta a creare grazie a questo personaggio (del quale non cito il nome per rispetto, non suo, ma vostro).

In sostanza si è trattato di una serie continua di messaggi identici intervallati ogni 30 secondi l’uno (potete vedere dall’immagine il timestamp di ogni intervento) per parecchi minuti. La cosa si era già ripetuta il giorno prima.
Qualcuno, come potete vedere, ha cercato con ironia di far capire che il continuo martellamento era ingiustificato ma la questione si è protratta nuovamente.

Sentendomi prima di tutto irritato come cliente, sono intervenuto come conoscitore dei Social media commentando uno dei tanti messaggi e facendo notare come questa pratica fosse assoluttamente inutile, e anzi, controproducente. Il mio commento è stato abilmente cancellato dopo pochi secondi. Non contento di questo atteggiamento ho scritto nuovamente ribadendo come anche cancellare “commenti scomodi” sia una pratica controproducente e del tutto priva di senso critico. Anche questo commento è stato cancellato.

E’ da notare inoltre come questa persona usi un Profilo Personale di Facebook per pubblicizzare una propria attività di vendita quando in realtà questa pratica è assolutamente condannata da Facebook che ne permette la segnalazione da parte degli utenti (tramite il pulsante Segnala/Blocca) ma sopratutto può disabilitare tale account senza preavviso facendo di fatto perdere al profilo in questione tutte le sue amicizie (o pseudo tali). Ad ogni modo, segnalato.

Detto questo, stai facendo social networking nel modo sbagliato perchè:

  • Non si usa un profilo personale a scopi di vendita/business
  • Non si cancellano indiscriminatamente i “commenti scomodi”
  • Bombardare di spam la bacheca degli amici non funziona

E voi invece? Come scegliete la vostra strategia sui Social Networks?

  • Carol

    La cosa che più mi preme sottolineare, dato che mi occupo anche di enterprise risk management, è che la gestione della crisi è uno dei momenti più importanti per un’azienda, di qualunque dimensione essa sia. In questo caso, sarebbe stato meglio rispondere anziché cancellare il commento e magari accettare suggerimenti dagli esperti. Non tutti però si pongono in maniera umile di fronte alle critiche e spesso si pensa di avere già tutte le risposte a priori. In realtà questi nuovi strumenti di comunicazione sono molto più delicati di quanto si pensi e, dato che sono anche estremamente potenti, vanno usati con attenzione, pianificando la giusta strategia.

  • Daniele Ferla

    Si Carol, proprio così. Ad oggi in Italia non si è ancora capito minimamente la potenzialità dei Social Networks ne tantomeno che essi possono essere usati ai fini di business. Inoltre momenti di "crisi" devono essere sfruttai più come opportunità che come momenti da "cancellare".
    Ciao